Carosello Carugate-VelcoFin InterLocks Vicenza 57-56

Carosello Carugate-VelcoFin Interlocks Vicenza 57-56 (14-17, 29-26, 38-39).
Carosello Carugate: Zucchetti 6, Diotti 9, Molnar 8, Maffenini 12, Gambarini 8, Fossati 5, Colombo G.5, Albano 4, Beccaria-Usuelli e Tenderini n.e.
All Andrea Piccinelli vice Maurizio Mazzetto e Riccardo Lanza
Tl: 5/8 tiri — da tre 6/11 uscita 5 falli: Albano.
VelcoFin Interlocks Vicenza: Matic 17, Chicchisiola 6, Destro M.5, Monaco 3, Colombo A. 2, Stoppa 8, Ferri 9, Zanetti 6, Gamba e Sartore n.e.
All Aldo Corno vice Stefano Strukul
Tl: 8/12 —- tiri da tre 2/13
Arbitri brindisini Adriano Acella e Davide Galliano

Terza trasferta e terza sconfitta per la compagine vicentina. 57-56 il risultato finale che lascia molto rammarico e molto da riflettere.
Andiamo subito ai due episodi che secondo noi hanno deciso la partita. Partiamo dall’ultimo, fondamentale. Sotto di un punto a un minuto dalla fine, con la squadra avversaria in bonus, Vicenza ha la ghiotta possibilità di passare avanti; invece perde palla nel peggiore dei modi incorrendo assurdamente nella infrazione di 24 secondi! Sul capovolgimento Carugate, sfoggiando il coraggio e la freddezza che sono mancati al Vicenza nell’azione precedente, segna con Diotti un canestro da tre che porta Carugate sul 57-53 e pone fine alle speranze vicentine: il 2 più uno finale di Matic a nulla serve.
L’altro episodio avviene al 4°minuto del secondo semitempo. VelcoFin dopo un 7-0 iniziale, che lascia ben sperare, si porta a 25-14, massimo vantaggio. VelcoFin gioca bene ed è padrona del campo. E qui l’inspiegabile, si può dire ormai immancabile, black out. Si becca un 15-1 perentorio che riporta pienamente in partita le lombarde che mai più molleranno l’osso. La partita si gioca punto a punto e la differenza alla fine la fanno la dabbenaggine vicentina, la precisione e l’audacia al tiro di Carugate. Il tabellino segna da tre 6/11 per Carugate, un 2/13 sconsolante per Vicenza. Va detto a merito delle avversarie che il coach Piccinelli ha dovuto centellinare l’utilizzo della giovane ottima pivot Molnar, afflitta da un dolore al piede. Alla fine la vittoria ha premiato Carugate e non fa una grinza. VelcoFin InterLocks al solito si sbatte forte in difesa, recupera palloni su palloni che poi non riesce a tradurre in concreto. Nella prova negativa spicca la prestazione di Ivona Matic alla sua migliore partita: 7/13 al tiro, e 13 rimbalzi sono un buon viatico in vista di Costa Masnaga, ancora imbattuta, ospite domenica prossima 4 novembre alle ore 18 al Palazzetto dello Sport di via Goldoni. Con la speranza di recuperare i due playmaker titolari Francesca Santarelli e Federica Destro, oggi presenti per onor di firma.

Ufficio Stampa
VelcoFin InterLocks Vicenza

Niente risposte to "Carosello Carugate-VelcoFin InterLocks Vicenza 57-56"


    Qualcosa da dire

    Some html is OK