Lettera di Antonio Concato

Carissime ragazze,
abbiamo davanti due partite delicatissime contro il Bolzano oggi e giovedì 6 ad Albino. Sono di quegli appuntamenti che non si possono fallire: si deve vincere! Per la classifica innanzitutto che, converrete, fa acqua; e per il morale. E poi la vittoria è il giusto premio al vostro impegno negli allenamenti sempre tiratissimi. Ma mi permetto di tornare alla partita contro Moncalieri per invitarvi a una seria riflessione. Io non sono uomo di numeri: la mia pallacanestro parte da lontanissimo e la si giudicava con gli occhi più che con le cifre. Contavano moltissimo le azioni più belle che rimanevano impresse nella mente a suscitare le emozioni più genuine ed indelebili. Ora è tutto scientifico e documentabile. Domenica siamo stati sconfitti da una squadra che al tiro ha fatto peggio di noi: 34,6% per noi; 28,8 per loro. Come possibile soccombere? Pensateci: noi abbiamo perso 23 palloni contro 15 e loro hanno catturato ben 16 rimbalzi più di noi: 51-35! Da notare che Moncalieri non ha torri, ma alcune giocatrici appena sopra il metro e ottanta. Così le piemontesi hanno potuto effettuare 66 tiri contro i nostri 52. Allora la conclusione è che ci dovete mettere più concentrazione nei passaggi e più grinta sui palloni vaganti; sottocanestro saltare di più con ferrei tagliafuori e gomiti spigolosi. Dovete essere una squadra più determinata e“cattiva” in senso sportivo naturalmente. Dovete trovare in voi le forze morali e tecniche per uscire da questa situazione che nessuno può accettare passivamente, nè voi nè il coach nè la società. Sappiate che io vi seguo sempre con la consueta passione, ma vi prego: non fatemi soffrire così. L’andamento parabolico – scendere giù giù – fa parte della vita: ma fa parte della vita, e questo è il bello, anche saper risalire! Poneteci tutto il vostro cuore e la vostra convinzione! Ricordate: i vincenti trovano sempre la strada giusta. Non deludetemi: spero che TvParadiso mi dia le immagini e il risultato che auspico. Un abbraccio a tutte. A voce alta Evviva A.S. Vicenza! Vi voglio con gli occhi di fuoco e la fame di rivincita: forza ragazze”

Antonio Concato
Ps: sono ancora il vostro presidente.

Niente risposte to "Lettera di Antonio Concato"


    Qualcosa da dire

    Some html is OK