BCB Bolzano-VelcoFin InterLocks 72-62 (13-18, 18-19, 21-9, 20-16)

VelcoFin InterLocks esce sconfitto dal PalaMazzali di Bolzano, ma stavolta deve guardarsi dentro e recitare il mea culpa. Il primo tempo è stato in mano sua per quasi tutti i 20 minuti dove le vicentine l’hanno fatta da padrone a causa anche dei macroscopici errori bolzanini. Il punteggio finale di 31-37 non rispecchia quanto visto sul campo: Vicenza non ha saputo approfittare della serata negativa avversaria e i 6 punti di vantaggio finali risultano pochi. Impensabile che il secondo tempo si sarebbe incanalato nella stessa maniera. Le ragazze di mister Sacchi, lasciando nello spogliatoio le loro remore, sono entrate in campo col piglio giusto per riagguantare la partita e farla propria. Ci sono riuscite in virtù di una totale padronanza dell’area (40 punti contro 16) e di un’intensità di gioco sempre più alta e potente, mentre Vicenza calava la sua concentrazione e in difesa ha subito arrendevolmente la forza avversaria. Pure l’attacco si spuntava facendo molta confusione al posto dei tiri puliti del primo tempo, nonostante in casa berica si sia realizzato un 8/16 da tre davvero straordinario (5/7 nel solo primo tempo). La cronaca dice di un inizio arruffone da ambo le parti; poi Olajide al 5° minuto con 2 liberi porta Vicenza al vantaggio (4-6) che manterrà fino al 3° del terzo periodo (40-39 per merito di Mingardo). Subito da dire che, dopo aver chiuso il primo atto in testa per 13-18, nel secondo VelcoFin InterLocks raggiunge il più 10 (20-30) al 5°con un’azione bellissima in velocità conclusa da Peric. Grandi meriti in questi frangenti a Monaco che si presenta ispirata con 2 bombe e un canestro da due, e un assist al bacio per Profaiser; e a Kolar che chiude il tempo con un tiro da tre per il 31-37. Altra musica il secondo tempo. Dopo che Bolzano supera Vicenza già al 3°, Peric riporta avanti la sua truppa (40-41) per l’ultima volta, perchè qui si scatenano Fall, Trehub e Nasraoui che fanno terminare il terzo atto sul 52-46 con un parziale di 21-9. Il quarto periodo ha poca storia: sale in cattedra una lucida e velocissima Degiovanni – devastante la sua azione – che porta al 3°il BCB al massimo vantaggio di più 13 (61-48) che piega le gambe delle vicentine le quali trovano però il modo di reagire e con una bomba di Kolar a un minuto e mezzo si riportano sotto sul 67-62. Ma proprio le tre migliori in campo siglano i 5 punti finali che fanno chiudere il match sul 72-62. La nota più preoccupante per coach Gorgone è la condizione di Laura Meroni, che è scesa in campo sì con coraggio, ma incapace di dare il suo necessario contributo. In settimana l’ecografia chiarirà, speriamo in bene, l’entità dell’infortunio.

BCB Bolzano: Degiovanni 17, Valerio, Servillo 3, Mingardo 2, Safy 14, Desaler, Gualtieri 2, Trehub 17, Nasraoui 17, Villarini. All Roberto Sacchi

Tiri da due 30/60, da tre 2/9, Tl 6/12, Roff 13, Rdif 28 tot 41, PP 12, PR 7

VelcoFin InterLocks: Olajide 13, Peric 10, Gramaccioni 7, Monaco 10, Luraschi ne., Zavalloni 6, Kolar 8, Meroni, Profaiser 8, Mioni, Salvucci e Sartore ne. All Carmelo Gorgone.

Tiri da due 17/47, da tre 8/16, Tl 4/6, Roff 11 Rdif 26   Tot 37   PP 18   PR 3

Arbitri Gennaro Nuzzo da Gallarate e Marcello Martinelli da Brescia.

Niente risposte to "BCB Bolzano-VelcoFin InterLocks 72-62 (13-18, 18-19, 21-9, 20-16)"


    Qualcosa da dire

    Some html is OK