Velconfin chiede una carta per servire il tris. Arriva Palermo, si gioca alle 16.30

Più no che sì, più sì che no… non è uno scioglilingua, bensì la margherita che Vicenza sfoglia in attesa della “prima” interna con Palermo, in calendario nell’insolito orario delle 16.30 (arbitri Andrea Vigato di Este e Enrico D’Orazio di Vittorio Veneto) dovuto alla necessità di favorire il rientro serale della compagine siciliana.

E i petali, al secolo, rispondono ai nomi di Valentina Stoppa e Tayara Madonna, curiosamente il “guastatore” difensivo per eccellenza e l’attuale miglior terminale offensivo a disposizione dello staff tecnico biancorosso: la prima alle prese con l’assorbimento di un ematoma alla caviglia, la seconda costretta a fare i conti con un affaticamento muscolare. “In caso di necessità – sintetizza Aldo Corno – potrei anche chiedere a Valentina di stringere i denti e giocare, lei, certamente, non farebbe un passo indietro. La porterò in panchina, dovesse risultare assolutamente necessaria per conquistare i due punti magari la chiamerò in causa, ma trovo inopportuno correre rischi inutili e chi la sostituirà saprà dimostrare di meritare il campo. Quanto a Tayara il riposo di Giovedì e Venerdì aveva carattere precauzionale e domani sarà pronta. D’altro canto – spiega il coach – la mole di lavoro è aumentata rispetto alla passata stagione, dato che ai quattro allenamenti serali ne corrispondono quasi altrettanti al mattino dedicati soprattutto alla tecnica individuale: molte di queste ragazze non erano abituate all’impegno fisico e mentale richiesto, questo è il pedaggio che dobbiamo pagare. Nulla di strano, era nel… bilancio preventivo”.
Giunge, intanto, l’atteso momento dell’esordio tra le mura amiche del PalaGoldoni, ospite quella Maddalena Vision – quintetto abituale formato da Ferretti, Perseu, Minichino, Blazevic ed Ermito – che conta lo stesso numero (2) di partite giocate della Velcofin e come Ferri & C. ha già archiviato il riposo forzato (alla 1° giornata). La differenza? Solo la.. classifica, visto che, nelle precedenti due gare interne, le siciliane hanno messo assieme una vittoria (a spese del Fanola S. Martino e dopo non pochi patemi) e una sconfitta con Udine, soffrendo terribilmente la fisicità delle friulane a rimbalzo. “Sono una squadra molto esterna, con tre piccole assai pericolose, in particolare l’esperta Perseu (17.5 di media, ndr) e Verona, una che da del ‘tu’ al canestro – dice Corno – ma non trascurerei le due lunghe, Ermito e Blazevic, con particolare attenzione alla seconda: assieme a Jakovina abbiamo visionato le due gare giocate, dove la bosniaca ha dimostrato di avere mani educate e saper presidiare il pitturato. A fare la differenza sarà comunque la nostra difesa, un po’ il marchio di fabbrica di questa Velcofin: Salerno è rimasto sotto i cinquanta punti, Civitanova appena sopra. Contiamo di fare lo stesso con Palermo, così da indirizzare la gara. Organizzazione difensiva e intensità devono sempre essere la chiave di volta del nostro gioco. Poi, in attacco, chi sa fare canestro non manca davvero”. Lì, invece, Vicenza deve migliorare nella gestione della palla, come testimoniano le troppe “perse” negli ottanta minuti fin qui disputati. “Vero – chiude il capo allenatore – come è altrettanto inconfutabile che i tanti infortuni capitati sino ad ora hanno ridotto e di molto le rotazioni, con conseguente surplus di stanchezza che favorisce l’errore. Stiamo allenando le situazioni, ma non mi preoccupo: appena saremo di nuovo al completo i numeri si trasformeranno da negativi in positivi”.

ABBONAMENTI – Continua la vendita delle tessere, valide per le gare della Velcofin stagione regolare 2016-17. Il prezzo dell’abbonamento intero è pari ad € 40, quello del ridotto (over 65) è di € 30. La “promozione famiglie” riguarda le atlete A.S. Vicenza: primo abbonamento intero, secondo gratuito. Le tessere sono in vendita alla sede del club (Viale Anconetta 125) dal Lunedì al Venerdì (15.30-19), al bar del PalaGoldoni e al punto vendita Macron di via Camisano, entrambi nei giorni e orari d’apertura.
Quanto al biglietto per ogni singola gara, acquistabile al ticket office del palasport, il costo è di € 5,00. Ingresso libero per i giovani sino a 14 anni.

FERRARA – L’incontro PFF Group Ferrara vs Velcofin Vicenza, originariamente in programma Sabato 19 Novembre ore 21, è stato anticipato a Giovedì 10 Novembre ore 21 (Pala Hilton Pharma di Ferrara) per consentire a Tina Jakovina di rispondere alla chiamata della nazionale slovena per le qualificazioni all’Europeo 2017.
La Velcofin Vicenza ringrazia la Società PFF Group Ferrara per la cortese disponibilità.

Ufficio Stampa
Velcofin Vicenza

Niente risposte to "Velconfin chiede una carta per servire il tris. Arriva Palermo, si gioca alle 16.30"


    Qualcosa da dire

    Some html is OK